cerca

Quei muri parlano

13 Febbraio 2012 alle 00:00

La manifestazione ad Atene durante la giornata di domenica per contestare il via libera al piano di austerità contro gli sprechi dei conti dello stato greco, ha coinvolto centinaia di migliaia di persone lungo le vie della capitale greca. Una voce concorde è giunta anche dal miliardario George Soros, che in un'intervista ha collegato la poltica della Merkel al rischio imminente di una Grande Depressione. Intanto ci si domanda se gli avvenimenti che stiamo assistendo, possano scatenare un temuto effetto domino anche in Italia. Atene, però, non si limita a una protesta verbale, anche l'arte può diventare uno strumento a disposizione per comunicare il disagio nelle strade. Ancora meglio se è la street art dei graffiti a esporre con immagini ad alto impatto che cosa significa essere un cittadino greco oggi.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi