cerca

All'origine della poster art

2 Dicembre 2011 alle 00:00

Chiunque ricorda il volto di Obama nel famoso poster con la scritta "Hope" che divenne il simbolo della campagna elettorale democratica alle presidenziali del 2008. Quel poster era stato creato da un giovane americano della Carolina del Sud, Shepard Fairey, in arte Obey Giant. Lo hanno arrestato quindici volte, il giovane Shepard, per il suo vizietto di attaccare stiker in ogni angolo degli Stati Uniti. Oggi però è l'esponente più famoso della poster art, un derivato del costruttivismo russo e della propaganda socialista. Esce lunedì per Castelvecchi un libro firmato da Sabina de Gregori, "Shepard Fairey in arte Obey. La vita e le opere del re della Poster Art" (214 pag., € 24,00), una ricostruzione accuratissima e ricca di immagini sull'ascesa di un artista inconfondibile.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi