cerca

Un treno di piacere

26 Novembre 2011 alle 00:00

“Manifesti ferroviari”, libro illustrato curato da Thierry Favre e pubblicato da Jaca Book, ripercorre un genere pubblicitario nato alla fine dell’Ottocento. E’ infatti dal 1895 che le compagnie ferroviarie cercheranno di spingere al viaggio fasce sempre più ampie di pubblico, affiggendo manifesti pubblicitari nei luoghi più frequentati delle nuove stazioni più o meno monumentali che cominciavano ad apparire nelle grandi metropoli: i manifesti devono essere tanto attraenti quanto decorativi, far sognare sulle destinazioni proposte e suggerire momenti felici, mentre si assiste a un incremento dei «treni di piacere» che invitano alla scoperta dei luoghi turistici.
 Prima del 1914, seppure carenti di possibilità finanziarie, le compagnie ferroviarie chiameranno artisti già noti al pubblico per manifesti che celebrano gli esordi dell’aviazione o che pubblicizzano velocipedi, prodotti alimentari, aperitivi.

164 pagine, 160 illustrazioni, 75 euro

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi