cerca

Homo sapiens, made in Italy

11 Novembre 2011 alle 00:00

La “grande storia della diversità umana” raccontata attraverso una mostra internazionale ma di concezione e fattura tutta italiana, a cominciare dal suo ispiratore, il genetista Luigi Luca Cavalli Sforza, professore emerito alla Stanford University e universalmente noto per i suoi fondamentali studi sulle popolazioni umane. Dai quali si conclude che la divisione in razze non ha nessuna ragion d’essere: siamo tutti appartenenenti alla stessa specie, tutti figli dell’Homo sapiens, “tutti parenti” e “tutti differenti”. [continua a leggere]

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi