cerca

La prigione di Breivik

26 Luglio 2011 alle 00:00

Anders Behring Breivik, il trentaduenne che ha ucciso 76 persone venerdì scorso tra Oslo e Utoya, secondo il sistema penale norvegese rischia trent'anni di prigione. Con tutta probabilità, per il Telegraph, Breivik verrà trasferito ad Halden, nel sud est della Norvegia, dove lo spazio per i detenuti è costruito in modo da sembrare il più possibile vicino alla quotidianità di una persona libera. Un carcere unico nel suo genere, ma che mostra la massima attenzione al reinserimento del prigioniero. Perché, come ha detto il primo ministro norvegese Jens Stoltenberg, "al male reagiremo con più democrazia".

Leggi Tv, jogging e un lavoro per tutti: così il carcere diventa umano

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi