cerca

L'arte del camaleonte

13 Aprile 2011 alle 00:00

Colora ogni centimetro del suo corpo e scompare fra pietre e muri. Liu Bolin è un artista cinese, nato nel 1973, che negli ultimi mesi sta ottenendo molto successo anche in Italia. Come un camaleonte moderno, si fa ritrarre di fronte a luoghi simbolo della cultura, confondendosi con essi. Lo scatto cattura solamente il miraggio di un essere. Questo originale percorso artistico ha inizio nel 2005, quando, a seguito dello smantellamento da parte delle autorità di Pechino della colonia di artisti del Suonjia Village, Liu Bolin ha iniziato a utilizzare le sue fotografie come un mezzo di denuncia. "Cos’è oggi lo sviluppo dell’esser umano, e dove porta? – dice l’artista – L’uomo sta scomparendo nel suo ambiente. La tecnologia ha portato molto sviluppo materiale, ma per restare umani cosa si deve fare? Io non voglio perdermi in questo labirinto, perciò scelgo questa forma di difesa".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi