cerca

Il volo di Yuri

11 Aprile 2011 alle 00:00

Cinquant'anni fa un ventisettenne sovietico, figlio di un carpentiere, cambiò la storia dell'umanità viaggiando per la prima volta al mondo intorno alla terra.  Il 12 aprile 1961 la navicella Vostok - una sfera di 2 metri e mezzo di diametro, pesante 4,6 tonnellate e sistemata in cima a un missile balistico - fu lanciata in gran segreto alle 9.07 ora di Mosca. Al suo interno c'era Yuri Alexeievich Gagarin, un pilota dell'aeronautica russa. Il volo durò un'ora e 48 minuti, Gagrin fece un'unica orbita intorno al pianeta a 27.400 chilometri orari a un'altezza di circa 302 chilometri. Le sue parole pronunciate dallo spazio entrarono nella storia: "Vedo la terra, è bellissima! Distinguo i continenti, le isole e i fiumi l'orizzonte è straordinario, circondato da un alone blu". Yuri Gagarin divenne un eroe nazionale, famoso in tutto il mondo. Entrò nella storia, ma non tornò mai più in orbita. Morì 7 anni dopo, a soli 34 anni, in un incidente di volo ai comandi del suo caccia Mig 15.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi