cerca

Quell'ossimoro di Tamara

10 Marzo 2011 alle 00:00

Artista “ossimoro” è la definizione che la curatrice Gioia Mori pone a cifra della mostra su Tamara de Lempicka ospitata dall’11 marzo al 10 luglio 2011 al Vittoriano di Roma. “La regina del moderno” è una delle esposizioni più complete sull’artista, icona delle istanze moderniste degli anni Venti e Trenta: ottanta dipinti, quaranta disegni, cinquanta fotografie, due film, tredici dipinti di artisti polacchi che Tamara frequentò in Francia e a Varsavia. (Passa il mouse sulle immagini per leggere la didascalia)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi