cerca

Un toro e settecento cavalli

3 Marzo 2011 alle 00:00

Stephan Winkelmann, presidente di Lamborghini, ha presentato al salone di Ginevra l'ultimo modello della casa di supercar più famosa del mondo. "E' un'auto da sogno l'Aventador LP 700-4, un punto di riferimento nel settore e nel mondo c'è un mercato di 35 mila clienti che acquistano vetture con questo livello di prestazioni e prezzo e che apprezzano il made in Italy. Il nostro modello è un concreto passo per attirarli visto che la crisi che ha colpito il mercato delle supercar in Europa e in Usa è alle spalle". Aventador prende il nome (come tutte le Lamborghini) da un toro proveniente dalla famiglia di don Celestino Quadri Vides, che nell'ottobre del 1993 scese nell'arena di Saragozza e ricevette il "Trofeo de la Peña La Madroñera" per aver dimostrato il suo incredibile coraggio nel corso del combattimento.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi