cerca

''Agitatori" a Roma

19 Gennaio 2011 alle 00:00

Quando i Sex Pistols apparvero sulle scene di Londra, nel 1975, fu subito chiaro che la loro originalità non era unicamente musicale, ma anche visiva. Nello stesso periodo a Parigi il gruppo Bazooka, proveniente dai codici del fumetto e della vignetta, aveva preso a invadere i più svariati supporti, rompendo i codici prestabiliti e scatenando proteste e conversioni. Il punk si diffonde allora a Londra e a New York, più tardi in tutta l'Europa. Domani si inaugura all' Accademia di Francia a Roma la mostra "Europunk", dedicata alla cultura visiva del punk in Europa e al cambiamento rivoluzionario apportato dalle sue immagini per mano di graphic designer, illustratori e "agitatori".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi