cerca

Non solo steppa

17 Novembre 2010 alle 00:00

"Ogni cosa è un simbolo ad Astana, la capitale del Kazakistan, costruita in quindici anni secondo il volere del Primo presidente, Nursultan Nazarbayev, al potere dal 1991. Il governo ha speso sette miliardi di dollari per le opere pubbliche e gli investimenti non sono ancora finiti. L’idea di costruire una città nel cuore della steppa è singolare. Quando i lavori sono partiti, molti hanno pensato che il piano fosse folle. Nazarbayev ha sempre risposto che si tratta del progetto 'più grandioso' mai realizzato in oriente. Chi ha visto la città sa che le due opinioni stanno insieme senza grossi problemi". Di seguito le immagini scattate in Kazakistan di un nostro inviato, Luigi De Biase. Il reportage completo è all'indirizzo http://www.ilfoglio.it/soloqui/6831.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi