cerca

I vestiti del secolo

21 Maggio 2010 alle 00:00

Nessuno – fra i maschi per emozione e fra le femmine per invidia – si è scordato lo svolazzante abito bianco che Marilyn Monroe indossava nel 1955 in “Quando la moglie è in vacanza”. Ma secondo i risultati di un sondaggio pubblicato dal britannico Telegraph, nella top ten degli abiti più iconici degli ultimi 50 anni quel capolavoro di stile è stato clamorosamente battuto dal microvestito-Union-Jack che l’allora Spice Girl Geri Halliwell sfoggiò ai Brit Awards nel 1997 con vero spirito trash-patriottico. Al secondo posto (e da questo si capisce che erano di più i votanti maschi) il leggendario Versace tenuto da spille da balia sul corpo statuario di Liz Hurley, quando ancora era la fidanzata di Hugh Grant e rese memorabile la prima del suo “Quattro Matrimoni e un Funerale”. Subito dopo l’abito di Marilyn si è piazzato il sublime tubino-con-perle di Audrey Hepburn in “Colazione da Tiffany” , a seguire una mascherata in bianco di Lady Gaga, l’abito da sposa di Lady Diana e gli short dorati da urlo che segnarono il ritorno di Kylie Minogue. Ultimi tre posti alla inguinale scollatura verde (sempre Versace) di JLo, all’indimenticabile costume da cigno in cui Björk si infilò per andare agli Oscar e a quello scollatissimo (necessario specificare che era un Versace?) abito rosso che invece si mise Cindy Crawford.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi