cerca

Ottanta voglia

5 Febbraio 2010 alle 00:00

Dalla cosiddetta “fine delle avanguardie”, alla riscoperta della pittura, passando per il grande cambiamento dell’intero sistema artistico, a nell’anno del trentennale della strage di Bologna, Monza ricorda gli anni ’80. Con la mostra “GLI ANNI 80. Il trionfo della pittura. Da Schifano a Basquiat”, infatti, la città lombarda ripercorrerà fino al 14 febbraio, all’interno del Serrone della Villa Reale e dell’Arengario, uno dei decenni più controversi e importanti del XX secolo che portò a un radicale mutamento anche nel concetto di ‘Arte’. Un percorso di 100 opere che, dai graffiti di Haring ai quadri di Paladino, attraverso i suoi colori sfavillanti vi farà rivivere la cultura avanguardista di un tempo ormai lontano, ma così incredibilmente vivace e vivido da essere ancora oggi motivo di grande interesse.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi