cerca

Gufo o barbagianni?

Non aveva altra domanda Semola, molestando l’illustre cattedratico con una domanda personale e inopportuna

7 Agosto 2018 alle 06:14

Gufo o barbagianni?

Anacleto, insomma, sei un gufo o sei un barbagianni? Non aveva altra domanda, ieri, Semola, molestando l’illustre cattedratico con una domanda personale, personalissima, e inopportuna. Merlino, dal suo bancone di barman, se la rideva sotto i baffi perché conosceva la poca pazienza di Anacleto deciso a ritirarsi nella sua palafitta di Honolulu tra le tavole di surf e i vecchi poster di Pamela Anderson. Sulla sua piattaforma di bambù, Anacleto, ritrovava la pace lontano dal parlottio di quei due ormai dimentichi di Camelot, anzi: indegni – gridava come a convincere se stesso – sapendo che tutto quel manicomio di drink, bermuda, Ray-Ban e creme solari faceva di Excalibur una vaga immagine sbiadita dell’ideale ma Merlino, ancora più tollerante che con Morgana, ebbe a trovare le parole adatte per rabbonire il gufo (o è barbagianni?): “Ho fatto un sogno del vasto mondo così bello e vario eppure è il sogno a possedermi; che importano le fatiche, il pericolo, la stessa vita? Inizia sempre sulla terra il viaggio per la luna”.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi