cerca

"Fate gli arrosticini non fate la guerra" e altre perle di Razzi

Parla il deputato abruzzese e lo Spirito del tempo va all’angolo

30 Novembre 2017 alle 06:00

"Fate gli arrosticini non fate la guerra" e altre perle di Razzi

Antonio Razzi alla seconda edizione di "Sanremo da pecora" (foto LaPresse)

Antonio Razzi, deputato a Montecitorio nel 2006 con Antonio Di Pietro, quindi eroe tra gli eroi – tra i deputati responsabili che hanno salvato il governo Berlusconi nel 2010 – ha regalato ai giornali e al variegato mondo dei social, altre sue immaginifiche esternazioni. La prima: “Ho salvato il governo per arrivare alla pensione ma Berlusconi è un dono che il Signore ha fatto all’Italia”. La seconda, sulla crisi tra Stati Uniti e Corea del Nord: “Trump e Kim, venite in Abruzzo a fare la pace con un piatto di arrosticini”. Niente da dire. Non c’è gara. Parla Razzi e lo Spirito del tempo va all’angolo. Con la coda tra le gambe.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi