cerca

Le quattro scuole della politica estera americana

Il posto di Donald Trump nello schema fondato sul conflitto fra Jackson, Jefferson, Hamilton e Wilson. Ripasso per capire il mondo post Suleimani

14 Gennaio 2020 alle 10:39

Le quattro scuole della politica estera americana

Nel libro "Special Providence", pubblicato nel 2001, il politologo Walter Russel Mead ha individuato i quattro impulsi che guidano la politica estera americana (foto Reuters)

L’uccisione di Qassem Suleimani e le sue conseguenze immediate, fra cui la rappresaglia fallita contro le basi americane in Iraq e il tragico abbattimento di un aereo civile nel contesto della maldestra reazione del regime di Teheran, hanno riaperto un antico dibattito intorno ai princìpi strategici che guidano l’azione degli Stati Uniti nel mondo. A quale visione fa riferimento l’operazione di Baghdad che ha eliminato l’architetto militare degli ayatollah? Quale dottrina di politica estera soggiace dietro alla manovra ordinata da...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.

Mattia Ferraresi

Mattia Ferraresi

Nato nella terra di Virgilio e cresciuto in quella di Tassoni, ora vive nel quartiere di Tony Manero. E’ il corrispondente dagli Stati Uniti. Ama, con il necessario distacco penitenziale, il Lambrusco e l’Inter. Ha scritto alcuni libri su cose americane e non, l’ultimo è “La Febbre di Trump” (Marsilio). Sposato con Monica, ha due figli, Giacomo e Agostino.

Più Visti

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi