Stato di necessità

1

10/03/2020

L’ultimo decreto del presidente del Consiglio dei ministri ha disposto la “sospensione delle cerimonie religiose”. E la libertà di religione? Quella di culto? Non sono garantite dall’articolo 8 della Costituzione, secondo il quale “tutte le confessioni religiose sono egualmente libere davanti alla legge? Giustissimo. Ma l’articolo 2 della Costituzione dispone che, accanto ai diritti, la Repubblica “richiede l’adempimento dei doveri inderogabili di solidarietà politica, economica e sociale”. Dobbiamo anteporre i diritti ai doveri, o fare il contrario? Oppure bilanciare diritti...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.