Agire da cittadini conformisti, quando il conformismo è senso di responsabilità generale. No: la disobbedienza non è più una virtù

Giuliano Ferrara

Reporter:

Giuliano Ferrara

1

10/03/2020

L a disobbedienza non è più una virtù. Ribellarsi è sempre stato un gesto di libertà e in certi casi di responsabilità. Disobbedire agli ordini criminali un atto di eroismo. Insubordinarsi contro le angherie, le prepotenze, nel pubblico e nel privato, una benedizione. Alcuni elementi dell’etica umana sono inattaccabili, irreversibili, e bisogna ringraziare il corso del tempo che ci ha fatto vivere ormai da molti decenni, da quando prevaleva l’irregimentamento totalitario in forme diverse ma convergenti, nel mondo nazifascista e...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.