CoronaDating

1

27/02/2020

V ivere è incontrarsi. Su un’App, naturalmente, con ragguardevole risparmio di tempo, benzina, parrucchiere, pazienza. Per non dire del contenimento del rischio di contagio. Ora che la pandemia ci costringe in casa, soli ma non isolati e anzi iperconnessi, flirtare online non è più da sociopatici iellati mostri, ma da persone normali, agili conversatori, brillanti carrieristi, mondani reclusi per direttiva aziendale. Da mossa della disperazione il dating virtuale diventa nobile ancoraggio allo scambio umano, manutenzione dell’affetto, resistenza al terrore che...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.