I dati sul lavoro certificano che il populismo è contro il popolo

Aumentano i precari e “le persone sul divano”, non diminuisce la disoccupazione giovanile. Urgono scelte non popolari

3

07/02/2020

L a scorsa settimana l’Istat ha pubblicato i dati sul mercato del lavoro relativi al mese di dicembre. Il bilancio è tutt’altro che positivo. Gli occupati tornano a diminuire (meno 75 mila unità), interrompendo così la lieve ripresa osservata nei mesi di ottobre e novembre (più 60 mila unità). I comunicati mensili vanno commentati con cautela ma – certamente – quello che si può evidenziare è che il mercato del lavoro inizia a risentire della mancata crescita economica. L’Italia ha...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.