BORDIN LINE

2

07/02/2020

IL BI E IL BA di Guido Vitiello Disse Kafka a Gustav Janouch: “La  rivoluzione evapora  e non rimane che il limo di una nuova burocrazia. I ceppi dell’umanità tormentata sono fatti di carta bollata”. Quando l’effervescenza delle piazze accenna a dissolversi nell’aria, quel sedimento inerte di fanghiglia sembra l’unica speranza di conservarne qualcosa. A volte, si dirà, è un salutare passaggio di stato dalla gassosità del movimento alla solidità dell’istituzione. Ma altre volte c’è in ballo di più, una...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.