Perché Salvini, Meloni e Berlusconi sognano che Renzi abbatta Conte

“Se non si muove perde i gruppi”

Salvatore Merlo

Reporter:

Salvatore Merlo

1

05/02/2020

Roma. Lo cercano, lo osservano, lo spiano, gli inviano messaggi di fumo, del tipo: “Con Renzi io ho ben poco a che fare. Abbiamo due concezioni della vita e della politica diverse, ma su alcuni temi si può essere d’accordo” (Matteo Salvini). Tutto parte da un’analisi che fermenta dentro Forza Italia, alla corte di Silvio Berlusconi, un’ipotesi suggestiva e condivisa forse da Denis Verdini – anello di congiunzione, per prossimità geografica da un lato e affettiva dall’altro – certamente condivisa...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.