IN UNA PALESTRA L’ANIMA DI CUBA

Sull’isola hanno visto invecchiare e morire Fidel ma tutto è ancora immutato, il popolo è allo stremo e qualcosa dovrà pure accadere. Per fortuna c’è la boxe

7

05/02/2020

L a strada che faccio di corsa ogni mattina non poteva che chiamarsi Cuba, s’insinua così stretta tra i palazzi che in certi punti devo quasi fermarmi o forse è tutta colpa dei rumori e profumi della vecchia Avana, quel misto di gioia e miseria che resiste prima che l’apertura a occidente lo spazzi via per sempre. Sono già passati trent’anni dalla caduta del Muro, i cubani hanno visto invecchiare e morire l’eroico Fidel ma tutto è ancora immutato, il...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.