Processo a un angelo caduto

Anastasiya Kylemnyk era la fidanzata di Luca Sacchi, era con lui quando è stato ucciso. Nella gogna mediatica in cui è finita ora è una spacciatrice, una manipolatrice bugiarda

Reporter:

Simonetta Sciandivasci

7

04/02/2020

Roma. Il 31 marzo comincerà il processo per l’omicidio di Luca Sacchi. 24 anni. Personal trainer. Incensurato. Ammazzato per strada, di notte, a Roma, all’Appio Latino – un posto né degradato né chic, un posto da mediani – lo scorso ottobre, da un proiettile sparato da Valerio Del Grosso, un ragazzo non molto più grande di lui, però non incensurato (picchiava la sua ex, spacciava). Il 24 gennaio la procura di Roma ha ottenuto il giudizio immediato per tutte le...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.