Piccola Posta

2

04/02/2020

Lo scorso 29 gennaio si è potuto seguire per radio un incontro promosso dal Partito Radicale con un titolo sconcertante: “Anche gli innocenti vanno in carcere”. Come fa una constatazione così ovvia a diventare un titolo? Naturalmente, a indurre a ripetere quell’ovvietà c’era stato lo sprovveduto messo a capo del governo della giustizia in Italia: “Gli innocenti non finiscono in carcere”, aveva detto. Poi, per rimediare, aveva peggiorato. Il tocco finale era venuto dall’appuntato Travaglio: non è grave che gli...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.