Ambulanze, notti insonni, psicosi da coronavirus e altre sciocchezze

Il metodo scientifico di contare fino a cinquemila. Per la febbre, per i litigi, per l’esistenza

Annalena Benini

Reporter:

Annalena Benini

5

31/01/2020

N ella via dove abito la notte scorsa è arrivata l’ambulanza per un sospetto caso di coronavirus. Non che io me ne sia accorta, nella via dove abito arrivano sempre le ambulanze, e poi la notte scorsa mio figlio aveva l’influenza e quindi io ascoltavo solo il suo respiro. Usavo il mio solito metodo antiscientifico: se arrivo a contare fino a cento senza che il respiro torni affannoso, allora sta guarendo. Poi fino a centocinquanta, poi fino a duecento, e...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.