Un Foglio internazionale

7

27/01/2020

Con “Le Siècle vert”, breve saggio incisivo uscito per Gallimard nella collezione “Tracts”, Régis Debray prosegue la sua riflessione sulla grande mutazione in corso nel mondo occidentale. Dietro la crescita delle inquietudini ecologiche, lo scrittore intravede l’emersione di un nuovo mondo femminilizzato e asettico, ma forse paradossalmente meno civile. Le Figaro l’ha intervistato. Le Figaro – Lei compara le inquietudini ecologiche di quest’epoca a un’“Internazionale dell’angoscia”. Non esistono secondo lei delle buone ragioni per lanciare l’allarme in un momento in...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.