Il ricatto del petrolio in Libia

1

23/01/2020

Roma. Il generale libico Khalifa Haftar ieri ha ignorato le richieste di molti governi – come Stati Uniti, Italia e Gran Bretagna – che chiedevano la fine del blocco della produzione di greggio nel paese. Il suo portavoce ha dichiarato una no-fly zone su Tripoli, la città assediata dalle forze di Haftar, che riguarda anche gli aerei civili che trasportano passeggeri (non dice cosa succederà: li abbatteranno?). Per mesi si è parlato della possibilità che i governi occidentali stabilissero una...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.