La ritirata nel freddo dell’inverno russo, dove più delle pallottole poté il gelo

2

21/01/2020

E rano decenni che me lo portavo appresso come un senso di colpa, il fatto di non avere mai letto “Centomila gavette di ghiaccio”, il romanzo autobiografico di Giulio Bedeschi (nato in provincia di Vicenza nel 1915) pubblicato da Mursia in prima edizione nel 1963 dopo essere stato rifiutato da 16 editori. Il romanzo che narra ora per ora la tragica odissea del Corpo d’armata italiano nella Russia della Seconda guerra mondiale, e che nel 2011 aveva venduto quattro milioni...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.