La Brexit quotidiana

Reporter:

Mariarosa Mancuso

1

10/01/2020

Milano. Parlare di Europa agli inglesi è ormai difficile, c’è chi è esausto, chi ride, chi piange, chi si è fatto una ragione del divorzio e chi no, ma se dici “Erasmus”, gli occhi brillano sempre. C’entra forse più la gioventù che l’Europa, ma il programma di studio all’estero è da sempre una delle armi più potenti del soft power europeo, al punto che sono stati introdotti nello scambio “plus” – che è cofinanziato dall’Ue – anche paesi che non...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.