Je suis Charlie? “Cinque anni dopo in Francia gli islamisti stanno vincendo”

Giulio Meotti

Reporter:

Giulio Meotti

2

10/01/2020

Roma. “Non passa mese, o quasi, senza che un attacco abbia luogo sul nostro suolo al grido di ‘Allahu Akbar’. In cinque anni non è cambiato nulla. Al contrario! In nome della diversità, della non discriminazione e dei diritti umani, la Francia sta venendo a patti con molti dei colpi inferti alla sua cultura. Il famoso ‘spirito di Charlie’, che alcuni pensavano di aver visto esplodere dopo gli attacchi del 7 gennaio 2015, non sarà stato altro che un’illusione?”. L’editoriale...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.