Il Pd si scopre del tutto nudo di fronte allo stop alla prescrizione

Marianna Rizzini

Reporter:

Marianna Rizzini

3

10/01/2020

Roma. Un vertice di maggioranza (ieri sera), alla presenza del premier Giuseppe Conte e del ministro della Giustizia Alfonso Bonafede, per decidere che cosa fare (o non fare). In gioco c’è l’urgenza di attutire (per non dire cancellare) l’effetto della riforma Bonafede, lo stop alla prescrizione entrato in vigore il primo gennaio tra le proteste delle Camere penali e di chi, da osservatore o da addetto, ha sottolineato l’orrore potenziale di un “processo senza fine” e la discesa in un...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.