La campagna omicida contro i ragazzi a Baghdad

5

07/01/2020

I l primo giorno di ottobre del 2019 scoppiano proteste senza precedenti a Baghdad, la notte dopo i responsabili delle forze di sicurezza si riuniscono per decidere assieme al primo ministro che cosa fare e come affrontare l’emergenza. Ma con loro grande sorpresa al posto del primo ministro trovano a dirigere la riunione il generale iraniano Qassem Suleimani (fonte: Associated Press). E’ arrivato all’aeroporto molto tardi e poi è volato in elicottero fino alla Zona Verde per spiegare ai comandanti...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.