La discesa agli inferi di Louis C.K., che prova a districarsi tra libertà e censura

2

17/12/2019

E ra il comico più famoso del pianeta ma, dopo il MeToo, Louis C.K. è diventato un satiro decaduto ed esiliato all’estero, su palchi come quello del teatro Sistina di Roma, dove ha trovato ad accoglierlo 3.000 persone suddivise in due turni. Giova forse un piccolo riassunto. Fino a due anni fa, Louis C.K. era una specie di divinità globale per gli amanti della stand up comedy, un artista in grado di fare otto sold out al Madison Square Garden,...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.