Chiamiamo il babbo

5

13/12/2019

P aola nel 1973 ha sedici anni e della sua adolescenza vive la rabbia, la depressione e tutte quelle inquietudini radicali tipiche dell’età, il padre le manda allora un biglietto, lui la chiama affettuosamente Ponzi. Il bigliettino contiene un disegno, un omino a uno sportello e una serie di indicazioni: tutto ciò che non è inutile fare nella vita, compreso il fatto che non è inutile chiedersi se tutto è inutile. Paola riceve il biglietto e chissà dove lo dimentica...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.