Il partito di Marta

2

12/12/2019

Roma. Non è un partito, la Consulta, ma c’è un informale partito trasversale che ha sperato diventasse realtà l’ipotesi Marta Cartabia, la donna che ieri è stata designata da quattordici giudici a succedere a Giorgio Lattanzi alla guida della Corte costituzionale – prima donna a ricoprire questo ruolo. “Sì è rotto un vetro di cristallo”, ha detto Cartabia, dedicando la sua elezione alle donne che ricoprono posizioni di peso senza mai arrivare al vertice: “Sento tutta la responsabilità di questa...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.