Russia cacciata per doping, il reato più diffuso e meno interessante dello sport

8

10/12/2019

Milano. Impartita la lezione, si passa alla trattativa. Che poi sarebbe una versione moderna dell’antico detto “passata la festa, gabbato lu santu”. Craig Reedie, presidente uscente dell’Agenzia mondiale antidoping (Wada), ha dichiarato ieri che “il doping russo ha offeso lo sport pulito” annunciando la più pesante squalifica della storia sportiva, la cacciata di un paese intero. In seguito alle risultanze della commissione indipendente di inchiesta, la Russia è fuori da tutti gli eventi agonistici dei prossimi quattro anni, di qualsiasi...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.