Papa Francesco impari da Stanford

Per le finanze il Vaticano deve ispirarsi alle università americane (o a Cariplo)

3

05/12/2019

Il caso finanziario del Vaticano legato all’investimento da 200 milioni nel palazzo londinese di Sloane Square, con le solite dimissioni eccellenti, passerebbe inosservato in epoca di Panama papers ormai filone cinematografico se non fosse per una cosa: avviene sotto un pontificato che dichiara “sterco del diavolo” la ricchezza. Può avere un senso puntare sul ritorno immobiliare dello shopping a Chelsea di milionari arabi, russi e cinesi, o di qualche rischioso parente della Royal Family, se però non hai un Papa...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.