La Lega sapeva tutto del Mes, ma preferiva parlare di minibot

Reporter:

Valerio Valentini

3

05/12/2019

Roma. Ci sono le chat fintamente segrete, divulgate per mezzo di social network al fine di dimostrare il complotto, lo scandalo, i presunti metodi coercitivi usati dal capo di gabinetto del premier, Alessandro Goracci. E poi ci sono le altre chat, altri messaggi che in modo più discreto alcuni ex ministri del Carroccio sono andati a recuperare, e che risalgono a quelli stessi tribolati giorni di fine giugno durante i quali, a giudizio di Matteo Salvini e dei suoi fidi...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.