Una vittoria e una sconfitta per l’occidente sulle armi chimiche

Daniele Raineri

Reporter:

Daniele Raineri

3

04/12/2019

Roma. Alla ventiquattresima riunione annuale dell’Organizzazione per la proibizione delle armi chimiche (Opcw) che si è tenuta la settimana scorsa all’Aja nei Paesi Bassi i governi occidentali hanno ottenuto una vittoria e una sconfitta. Il passaggio più importante è arrivato mercoledì, quando i 193 paesi che fanno parte dell’organizzazione hanno votato per approvare il budget annuale. Per il secondo anno consecutivo, la Russia aveva convinto una piccola cordata di paesi a votare contro il bilancio perché è contraria alla modifica...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.