Voglia di normalità

Il voto europeista della Romania che non vuole più essere un’eccezione in Ue

3

26/11/2019

Votare in Romania è stato un modo per dire: vogliamo essere normali. Klaus Iohannis, presidente uscente e volto del Partito liberale (Pnl), ha vinto il ballottaggio di domenica scorsa ottenendo più del 60 per cento delle preferenze. A sfidarlo c’era l’ex primo ministro, Viorica Dancila, esponente del Partito socialdemocratico (Psd) e rappresentante di una legislatura che ha fatto smarrire alla Romania la rotta verso le riforme chieste dall’Unione europea. La vittoria di Iohannis era attesa, i socialdemocratici sono segnati da...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.