Rivolta fiscale in gestazione

Imprese e cittadini non digeriscono le tasse di Conte & Co. in manovra

3

14/11/2019

Il ministro dell’Economia Roberto Gualtieri si augura una crescita del pil lievemente superiore al minimo stimato per quest’anno (0,1 per cento) e il prossimo (0,4), e una pressione fiscale inferiore all’aumento previsto peraltro dallo stesso governo. Ammesso che gli auspici si avverino, sono uno o due decimali in un paese che avrebbe bisogno di ben altra crescita e ben diverse tasse. Banca d’Italia, Ufficio parlamentare di bilancio e Commissione europea, tre organismi indipendenti, esprimono dubbi. Per Bankitalia le promesse misure...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.