La Stalingrado d’Italia

Salvatore Merlo

Reporter:

Salvatore Merlo

1

14/11/2019

Bologna. La campagna elettorale in Emilia-Romagna si apre con un’inversione dei ruoli, un gioco di specchi inebriante tra la sinistra e la Lega. “Se vinciamo cade il secondo Muro di Berlino. Cade il governo. Porterò il caffè corretto a Conte”, ripeterà stasera Matteo Salvini dal palco del PalaDozza di Bologna, dove il leader leghista intende dare l’abbrivio alla sua candidata Lucia Borgonzoni davanti a cinquemila sostenitori. “Noi parliamo dell’Emilia-Romagna, la nostra terra prima di tutto”, dice invece Stefano Bonaccini, il...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.