La ruina della chiesa

Matteo Matzuzzi

Reporter:

Matteo Matzuzzi

1

06/11/2019

Roma. “Un partito cattolico deciso a tavolino, magari da un’élite selezionata, una cosa alla Frankenstein, forzando esperienze diverse tra loro a stare assieme, non solo naufragherebbe subito, ma sarebbe dannoso perché divisivo”. Il vescovo di Ventimiglia-San Remo, mons. Antonio Suetta, di partitini cattolici (o di cattolici, dipende da come vengono definiti), non ne vuole neanche sentire parlare, dice al Foglio. “Bisogna evitare ulteriori contrapposizioni, fare oggi un partito cattolico sarebbe una fatica, un qualcosa di impossibile. Il contributo della chiesa...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.