La protesta irachena funziona

Si dimette il premier sciita. I canti “Iran, fuori” e le prossime elezioni

3

01/11/2019

Il premier iracheno, Adel Abdul Mahdi, ha accettato di dimettersi dopo settimane di proteste contro il governo in cui sono morte circa 250 persone. Il presidente dell’Iraq, il curdo Barham Salih, ha detto in televisione che il primo ministro si dimetterà quando sarà trovato un sostituto e che la prossima settimana presenterà una legge per organizzare elezioni anticipate il prima possibile. La necessità di un accordo sul nome del sostituto del premier porterà inevitabilmente a una fase di negoziazioni che...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.