L’attacco a una moschea in Francia e le domande all’estrema destra

Reporter:

Mauro Zanon

3

30/10/2019

Parigi. Erano circa le 15.20 di lunedì quando l’ex militare Claude Sinké si è avvicinato alla porta d’ingresso della moschea di Bayonne con una tanica di benzina. Sorpreso da due uomini, uno di 74 anni e uno di 78, mentre stava per incendiare la moschea, ha reagito sparando contro di loro, prima di dar fuoco a un’automobile parcheggiata a pochi metri di distanza e darsi alla fuga: ha detto che voleva “vendicare la distruzione” di Notre-Dame.. Poteva essere molto più...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.