L’ultima medaglia di Draghi in Bce

Dall’Italia alla Grecia gli agenti destabilizzatori dell’euro si sono ritirati

3

25/10/2019

Nell’ultimo direttivo da presidente della Banca centrale europea, durante la conferenza stampa, Mario Draghi ha distillato negli ultimi minuti il succo del suo mandato. Lo ha fatto rispondendo a chi gli ha ricordato una frase di Jörg Asmussen, già rappresentante tedesco nel board della Bce, pronunciata a Milano nel 2013: “Il destino dell’Europa non si deciderà a Parigi o Berlino, ma a Roma”. All’epoca l’Italia era stretta tra recessione, austerity di Mario Monti e dubbi di insolvenza del debito; e...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.