Anche Ikea vittima del grande bluff di Bio-on. Urge una riforma dell’Aim in Borsa

Reporter:

Mariarosaria Marchesano

12

25/10/2019

Milano. C’è anche una trattativa con Ikea – del valore di 55 milioni di euro e finora coperta da riservatezza – tra le circostanze di maggior rilievo che il giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Bologna, Alberto Ziroldi, ha individuato per inquadrare il profilo di Marco Astorri, il patron della società bolognese di bioplastiche Bio-on finito agli arresti per false comunicazioni sociali e manipolazione del mercato. Non perché la trattativa con la multinazionale svedese sia stata rilevante per...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.