Il ministro della malafede giudiziaria

Gli alleati di Bonafede non possono chiudere gli occhi sulla cultura manettara

3

24/10/2019

Alfonso Bonafede spiega che il suo decreto sulle manette agli evasori è una “svolta culturale”. E’ vero, è una svolta verso l’inciviltà: un ministro che definisce “parassiti” gli autori di un reato, che si prefigge di schiacciarli appunto come insetti ricorda lo stile delle campagne di odio verso intere categorie. In questo modo di ragionare e di legiferare c’è perfino qualcosa di peggio del giustizialismo: si addita una categoria come il nemico del popolo, presentandosi come una specie di giustiziere,...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.