Borghi (del Pd) spiega perché oggi i dem “sono i pretoriani di Conte”

Reporter:

Valerio Valentini

5

23/10/2019

Roma. Scherzando chissà fino a che punto, Enrico Borghi ricorre al parallelismo storico: “Noi del Pd saremo i pretoriani di Giuseppe Conte”, dice il deputato. E lo fa alla vigilia dell’audizione del premier al Copasir, il Comitato parlamentare per la sicurezza della Repubblica, di cui lui stesso fa parte. E ci tiene subito a precisare, con sabaudo rigore: “Fermi tutti. Nessuno pensi di utilizzare il Copasir per regolare i conti della politica. Domani – dice Borghi, riferendosi all’audizione di Conte...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.